//
reading...
Associazione Culturale Musica Oggi, Break in Jazz, Concerti Milano, Dino Rubino Trio, MITO, MITO SettembreMusica

Break in Jazz di MITO SettembreMusica: con il progetto Young Talents gruppi emergenti della scena nazionale, ogni giovedì all’ora di pranzo

Dino Rubino, foto di Roberto Cifarelli

Il Break in Jazz di MITO SettembreMusica presenta con il progetto Young Talents tre gruppi guidati da altrettanti musicisti emergenti della scena nazionale, vincitori dei referendum delle maggiori riviste specializzate nella categoria dei nuovi talenti. Il primo di questi gruppi è il Dino Rubino Trio, composto da Dino Rubino, eclettico musicista che si muove con disinvoltura tra tromba e pianoforte, Paolino Dalla Porta e Stefano Bagnoli, che si esibisce nella scenografica cornice di piazza San Fedele (clicca qui: mappagiovedì 8 settembre alle ore 13.00. Il concerto vuole essere un omaggio alla celebre cantante sudafricana, Miriam Makeba, presentando assieme a brani originali, riarrangiamenti di alcune delle sue più note canzoni. Questo progetto prevede anche la realizzazione, nel mese di settembre, di un CD intitolato Zenzi, pubblicato dalla Tuk Records, neonata etichetta discografica di Paolo Fresu, che si dedica principalmente ai giovani emergenti del jazz italiano.

In collaborazione con Associazione Culturale Musica Oggi

Dino Rubino Trio

Dino Rubino, tromba e pianoforte

Paolino Dalla Porta, contrabbasso

Stefano Bagnoli, batteria

Dino Rubino nasce nel 1980 a Biancavilla e già a due anni dimostra interesse per la musica. Nel ‘91 entra al Conservatorio di Catania e studia pianoforte fino a quando nel ’94, dopo aver assistito ad un concerto di Tom Harrell, decide di lasciare il piano e incominciare lo studio della tromba e del jazz. Nel ‘98 partecipa e vince il premio Massimo Urbani come miglior talento nazionale emergente. Nel 2001,dopo un periodo di crisi, decide di abbandonare la tromba e di ricominciare lo studio del pianoforte. Solo nel 2007 riprende lo studio della tromba. Nel 2008 incide un disco con Francesco Cafiso per la Venus in veste di trombettista. Nello stesso anno registra il primo disco da leader per l’etichetta giapponese Venus. Nel 2009 si diploma in pianoforte e inizia la specialistica in jazz al Consevatorio A. Corelli di Messina. Registra un secondo disco con L’Island Blue Quartet di Francesco Cafiso e con il New Quintet di Giovanni Mazzarino. Nel 2010 registra con il 4OUT di Francesco Cafiso e il duo Rubino-Cafiso. A febbraio ha registrato con il suo trio, composto da Paolino Dalla Porta e Stefano Bagnoli, un disco dedicato a Miriam Makeba e prodotto da Paolo Fresu per la Tuk Music. Sempre nel 2010 si classifica terzo al referendum di Musica Jazz nella categoria miglior talento emergente. Attualmente è impegnato svariate formazioni sia come trombettista che pianista.

Paolino Dalla Porta è contrabbassista e compositore, ha compiuto studi di chitarra classica e composizione contemporanea e suona il contrabbasso dal 1978. In questi anni ha collaborato e inciso con moltissimi musicisti italiani, europei e americani, fra i quali Pat Metheny, Enrico Rava, Dave Liebman, Lester Bowie, Paul Bley, Sam Rivers, Mal Waldrom, Kenny Wheeler, Paolo Fresu, Mick Goodrick, Antonello Salis, Adam Nussbaum, Michel Petrucciani, Don Cherry, Aldo Romano, Stefano Battaglia, Tony Oxley, Dave Binney. Ha compiuto tournée e concerti negli Stati Uniti, in tutta Europa, Russia, Israele, Colombia, Australia, Nuova Caledonia e Polinesia Francese, suonando nei principali festival jazz internazionali. La sua discografia comprende centoventi titoli, fra i quali cinque a proprio nome ed una quindicina come coautore. Nel 1994 il suo disco “Tales” è stato recensito con quattro stelle dalla prestigiosa rivista americana di jazz “Down Beat”. Nel 2000 ha composto ed arrangiato la colonna sonora del film “Domenica” di Wilma Labate, selezionato per il festival di Berlino. Insegna al Dipartimento di Jazz del Conservatorio di Milano e dal 1999 è docente ai Corsi di Perfezionamento Musicale ed ai Seminari Estivi di Siena Jazz . Oltre ad una intensa attività di free-lance, attualmente suona stabilmente con Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Giovanni Falzone Special Band e in duo con Bebo Ferra e il Francesco Cafiso 4out. Dirige varie formazioni per le quali compone ed arrangia musica originale. Nel 2008 ha vinto il premio della rivista InSound come miglior contrabbassista italiano. Nel 2009 si è classificato primo tra i contrabbassisti italiani nel referendum della rivista Musica Jazz nella categoria Top Jazz – Sezione Ritmica.

Stefano Bagnoli si è conquistato nell’ambiente batteristico il titolo di “Brushman” in quanto raffinato specialista nell’uso delle spazzole (autore inoltre del metodo “Spazzole, ultima frontiera!”). Da molti anni suona al fianco di alcuni prestigiosi personaggi e gruppi del mondo jazzistico nazionale. Di rilievo le collaborazioni con artisti stranieri tra i quali Clark Terry, Cedar Walton, Harry Sweet Edison, Buddy de Franco, Tom Harrell, Scott Hamilton, Curtis Fuller, Johnny Griffin, Chico Buarque, Chucho Valdes, Bob Wilber, Peter Washington, Sir Roland Hanna, Al Grey, Jimmy Woody, Bob Mintzer. Oltre duecento le registrazioni discografiche dall’inizio della carriera ad oggi, a confermare la sua estrema creatività e duttilità stilistica. Attualmente è impegnato con i gruppi: Dino Rubino Trio, Paolo Fresu Devil 4, Mauro Negri “Waiting for Benny” Quartet, Paolo Jannacci Trio, Paolino Dalla Porta “Urban Raga” Quintet, Riccardo Fioravanti “In the Mood of Chet” Quintet, “Diavolo & AcquaSanta” Drum Duet con Roberto Gualdi.

 

PER INFORMAZIONI:

Biglietteria MITO SettembreMusica

Urban Center – Galleria Vittorio Emanuele 11/12

telefono  02.88464725 / 02.88464748

c.mitoinformazioni@comune.milano.it

www.mitosettembremusica.it

App MITO SettembreMusica a Milano per iPhone e iPod-Touch disponibile su http://itunes.apple.com/it/app/id438402161

 

UFFICIO STAMPA MITO Settembre Musica:

Carmen Ohlmes

MITO SettembreMusica

Responsabile comunicazione MITO Settembre Musica (Milano)

02.88464722 / 339.4118058

Mariarosaria Bruno

MITO SettembreMusica (Milano)

02.88454175 / 347.3120110

 

Coordinamento Ufficio Stampa nazionale MITO SettembreMusica

Mara Vitali Comunicazione

Monica Ripamonti  – 02.70108230 / 348.0608294

stampa@mitosettembremusica.it

Annunci

Informazioni su milanoartexpo

Blogzine fondata dal centro culturale Spazio Tadini di Milano. Per info: francescotadini61@gmail.com

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Gustavo Bonora Exfabbricadellebambole Milano arteGUSTAVO BONORA su Attilio FORGIOLI - Alla Fondazione Stelline di Milano la mostra  di Forgioli fino al 13 ottobre 2012
Attilio Forgioli, MOSTRA A MILANO
- Una mozione di eccentricità - scrive Bonora - e, ad un tempo, di centralità: Attilio Forgioli, eccentrico rispetto alla dominante ed estenuata cronaca Postmoderna, ma centrale quanto all’iconicità storica, appare con un acuto di consistenza metafisica che, mentre intrattiene anche su contenuti “effimeri” (le scarpe, le bistecche, ecc.), li propone con la densità iconica che colma l’aspettativa estetica. > LEGGI >>
Tieffe Teatro Menotti, Milano arte e cultura, stagione 2012 2013
Tieffe Teatro Menotti, La manomissione delle parole, Gianrico Carofiglio, Milano arte e cultura
LA MANOMISSIONE DELLE PAROLE di e con Gianrico Carofiglio regia Teresa Ludovico.
Noi facciamo a pezzi le parole (le manomettiamo, nel senso di alterarle, violarle) e poi le rimontiamo (nel senso di liberarle dai vincoli delle convenzioni verbali e dei non significati). Solo dopo la manomissione, possiamo usare le nostre parole per raccontare storie. Gianrico Carofiglio - Ragionevoli Dubbi Teatro Menotti >>>
Teatro Menotti, Il ventaglio, Carlo Goldoni, regia Alberto Oliva, Milano arte e cultura
IL VENTAGLIO di Carlo Goldoni, regia Alberto Oliva. "Si respira l’aria della fine di un’epoca, la decadenza scrosta i muri e mina le fondamenta del paese. In questo si può leggere un legame con la nostra contemporaneità" Teatro Menotti >>>

Peau d’Arts Paris – Manon Morin

Manon Morin
Peau d'Arts Paris, a cura di Manon Morin - Mur d'arts contemporains pour artistes, intervenants de l'art et toutes personnes qui aiment les arts.
galerie talmart paris
Vernissage de JIZO, DIVINITE JAPONAISE de Jean-Marc Forax - 1er juin au 7 juillet 2012 - Une série de dessins aquarelles de Jizo, personnage japonais qu'on trouve sur les routes, divinité qui accompagne gaiment les enfants injustement punis.  Avec une vidéo de Shunsuke François Nanjo, et sonorisation de Hogo. Galerie TALMART - 22, rue du Cloître Saint-Merri, 75004 Paris - http://www.galerietalmart.com/
dadamaino-milano-arte-expo
Dadamaino: “Lucio Fontana ha avuto un ruolo determinante nella mia pittura; […] Se non fosse stato Fontana a perforare la tela, probabilmente non avrei osato farlo neppure io. LINK all'articolo per immagini, dettagli, orari.
dadamaino
Dadamaino: “Lucio Fontana ha avuto un grande ruolo nella mia pittura; ...Se non fosse stato Fontana a perforare la tela, probabilmente non avrei osato farlo neppure io.

Categorie


milano musica


Milano Musica, in collaborazione con il Teatro alla Scala, promuove il progetto COSTRUIRE CON LA MUSICA, prima raccolta italiana di strumenti per le scuole di musica in Medio Oriente e Africa, in partenariato con Music Fund, e per il nascente “Sistema italiano delle Orchestre infantili e giovanili”
musicfund
Music Fund soutient des jeunes musiciens et des écoles de musique situées dans des pays en voie de développement ou dans des zones de conflit: (1) Music Fund coordonne des collectes d'instruments de musique en Europe et veille ensuite à  leur restauration et à leur distribution. Ainsi des centaines d'instruments sont offerts aux écoles de musiques en Afrique et au Moyen Orient chaque année.
http://www.musicfund.be/


stradivarius

Fondata nel 1988, la casa discografica Stradivarius si è imposta all'attenzione del mercato discografico internazionale come etichetta specializzata nelle incisioni di musica rinascimentale-barocca e del repertorio contemporaneo. Questa polarità delle scelte programmatiche, in cui si intersecano di volta in volta registrazioni rare e di notevole valore artistico (ad esempio la serie "Un homme de concert" che ha sancito ufficialmente la collaborazione con il grande Sviatoslav Richter), sono state suggerite dalla precisa volontà di assumere una connotazione estremamente caratterizzante nel panorama produttivo discografico. Ampio lo spettro in cui spazia Stradivarius, che propone pubblicazioni di musica sacra, secolare, vocale, strumentale, solistica, da camera e per grandi orchestre, e accanto ai celebri interpreti, l'etichetta milanese promuove giovani artisti di indiscusso talento.
Bruno Canino, René Clemencic, Alan Curtis, Kees Boeke, Emilia Fadini, Oscar Ghiglia, Jean Pierre Dupuy, Gabriel Estarellas, Monica Huggett, Lucas Pfaff, Josep Pons, Josep Pons, Arturo Tamayo, Ensemble Contrechamps de Genève, Munster Kammerorcheter, Meinzer Kammerorchester, Maggio Musicale Fiorentino, Orchestra verdi di Milano, Orchetre Philarmonique de Radio France, sono solo alcuni nomi e formazioni che hanno inciso per Stradivarius.
Con la linea Times Future, inoltre, la Stradivarius è diventata casa di riferimento nel repertorio contemporaneo, pubblicando opere di Donatoni, Sciarrino, Maderna, Petrassi, Molino, Fedele, Kogoj, De Pablo, ed altri ancora.
I CD Stradivarius sono distribuiti su scala mondiale.
SITO WEB: CLICCA QUI
FACEBOOK: CLICCA QUI

Articoli Recenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: